ORGANISMO DI VIGILANZA

ORGANISMO DI VIGILANZA

L’Organismo di Vigilanza svolge i compiti previsti dagli articoli 6 e 7 del D.Lgs. 231/01, in particolare, svolge attività di vigilanza sul funzionamento e sull’osservanza del Modello, ne cura l’aggiornamento formulando proposte al Consiglio di Amministrazione per gli eventuali aggiornamenti o adeguamenti del Modello che si rendano necessari, si relaziona periodicamente con il Consiglio di Amministrazione e con il Collegio Sindacale, gestisce i flussi informativi verso l’Organismo medesimo per garantire il costante svolgimento delle attività di controllo e vigilanza. Nello svolgimento della propria attività l’Organismo di Vigilanza riferisce in modo continuativo al Comitato per il Controllo Interno e Gestione dei Rischi e, periodicamente, al Consiglio di Amministrazione e al Collegio Sindacale circa lo stato di attuazione e l’operatività del Modello stesso.

Nomina

Nel corso del Consiglio di Amministrazione ha ritenuto opportuno nominare un Organismo di Vigilanza ad hoc, anziché affidare l’incarico al Collegio Sindacale come consentito dal Decreto; tale scelta è stata ritenuta idonea a coniugare i requisiti di autonomia e competenza, entrambi fondamentali per garantire il corretto ed efficace svolgimento dei compiti affidati. L’Organismo di Vigilanza è composto da due membri, uno esterno, nella persona dell’Avv.to Stefano Putinati, che dispone di un’adeguata professionalità in ambito legale, e uno interno, nella persona della Dott.ssa Valeria Motta (Responsabile della Funzione Internal Audit), riconfermati dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 15 marzo 2022 e che resteranno in carica fino alla data di approvazione del bilancio che chiuderà il 31 ottobre 2024.